domanica, 20 ottobre 2019 ore 19:03

RACCOLTA TARTUFI


 

Normativa:
L.R. 21/02/2001, modifica alla L.R. n..50 del 11/04/1995 – norme per la raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi freschi e conservati destinati al consumo e per la tutela e la valorizzazione degli ecosistemi tartufigeni, e successive modificazione ed integrazioni. Circolare del 06/04/2010, indicazioni su adempimenti ex L.R. 50/95 e s.m.i.
Autorizzazione personale per praticare la raccolta di tartufi su tutto il territorio nazionale.
 
Requisiti del richiedente:
·     Avere compiuto 14 anni
·     Avere conseguito l’idoneità alla raccolta mediante superamento di apposito esame dinanzi ad una commissione nominata dalla Provincia.
 
Modalità di richiesta ed erogazione:
Domanda in bollo al Sindaco. Viene verificata la documentazione e rilasciata l’autorizzazione.
 
Documentazione da presentare:
·     Versamento del contributo regionale di 92.96 € sul conto corrente postale n. 18805507 intestato a Regione Toscana e indicando nella causale “Autorizzazione raccolta tartufi – L.R. 50/95”.
·     N° 2 Fotografie non autenticate e non anteriore a tre mesi.
·     Attesta di idoneità esami alla Provincia
·     Marca da bollo da allegare.
 
Rinnovo del tesserino:
Non esiste alcun termine entro il quale debba obbligatoriamente essere rinnovato il tesserino. La validità del tesserino decorre dalla data di rilascio. In caso di rinnovo non è richiesta la presentazione della ricevuta del versamento di cui all'art. 23.
 
Note:
Validità 5 anni.
Il versamento, valido fino al 31 dicembre dell'anno di riferimento, non è dovuto in caso di non esercizio, per l'anno solare, dell'attività di ricerca e raccolta. Per sostenere gli esami di idoneità bisogna fare domanda in Provincia.
 
 

ALLEGATI:
Rilascio patentino tartufi (File pdf, 62.78 KBytes)