Ambra

Del borgo di Ambra, il cui nome deriva dall’omonimo torrente che attraversa tutta la valle, se ne hanno notizie già nel XIII secolo con fonti riguardanti l’antico castello. I più curiosi troveranno tracce dell’antico nucleo fortificato tra via del Castello e via Galilei, a cui vi erano annessi piazza Filzi e i vicoli ivi confluenti, uno di questi ultimi (“gli sportici”) conduce ad una delle antiche porte di accesso del castrum ambrae.

Sempre in piazza Filzi si trova la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta risalente al 1300, la quale incorpora dietro l’altare principale una parte delle mura medievali del castello: degna di nota è “la Natività di Maria” situata nella cappella laterale destra, attribuita a Giovanni Mannozzi, pittore valdarnese di grande valore.

In occasione del “Palio della Palla Tonchiata” il borgo si divide in cinque: “Pozzo”, “Senese”, “Piazza”, “Castello”, “Poggio”, una giostra medievale che rievoca il conflitto fra Ambra e Bucine, volti ad aggiudicarsi il comune attraverso una palla di pietra serena con i tonchi, quest’ultima, trafugata a Bucine per ben due volte, è celata nei colli valdambrini e soltanto pochi eletti sanno dove si trova. Il gioco consiste nello spingere palle tonchiate da due spingitori rigorosamente “valdambrini”, dal peso di 80/90 kg compiendo due volte il giro del borgo, il primo arrivato si aggiudica palio, gloria e fama.

Sempre in settembre, nella seconda settimana si svolge “la Sagra della Lumaca” già apprezzate ai tempi di Greci e Romani, tutt’oggi è considerato un piatto di alta cucina e allo stesso tempo un elemento culinario facente parte della cucina “povera” di campagna, confermatoci dai ricordi dei più anziani. Con l’accoglienza tipica del luogo, i valdambrini vi guideranno in quella che è una vera e propria prelibatezza, un’esperienza fatta di sapori vivaci con preparazioni segrete tramandate e custodite gelosamente dalle massaie di Ambra come le lumache al sugo.

 

Per maggiori informazioni sul programma delle iniziative e manifestazioni visitate il sito del Comune di Bucine www.comune.bucine.ar.it/turismo oppure visitate: https//www.facebook.com/proloco.ambra/www.prolocoambra.com