Cennina

A stagliarsi su di un alto poggio, immancabile meta di ogni escursione in Valdambra vi è il borgo di Cennina, un fortilizio che nel passato ebbe una grande importanza strategica.

Data la sua posizione baricentrica alle province di Firenze, Arezzo e Siena quella che sorse fu un’area tutt’oggi suggestiva e ricolma di attrattive storiche.

Giunti al caratteristico borgo è impossibile non notare i resti di una delle tante torri che componevano il castello e un tratto dell’imponente cinta muraria, questi numerosi reperti ci tramandano una sapiente arte della difesa da cui traspare fascino ed un’atmosfera unica.

 

Le cure dedicate al nucleo storico ne fanno uno dei borghi più incantevoli e pittoreschi del comune di Bucine, partendo dalla piazza della Cisterna e percorrendo le viuzze in mezzo alle tipiche casette in pietra e mattoni, fino alla chiesa di San Pietro,  Cennina è meta ambita per chi vuole immergersi in un incantevole lascito medievale.

 

La sua posizione privilegiata favorisce allo stesso tempo gli escursionisti, alla ricerca di un itinerario nella natura della Valdambra, i quali potranno dirigersi verso Solata o Duddova.

Il borgo di Cennina offre nei pressi della chiesa uno degli scorci più ampi e sbalorditivi dell’intera zona, da cui è possibile ammirare in lontananza le forme del Pratomagno, di Civitella, della Valdichiana e La Verna, comprese le valli dell’Arno e dell’Ambra. Un punto panoramico ambito da fotografi professionisti e non, il quale raggiunge il suo apice nell’ora in cui il sole volge al tramonto rendendo la vista e l’atmosfera unica.