Rapale

Il suggestivo borgo di Rapale costituisce uno dei luoghi più panoramici di tutto il comune di Bucine e allo stesso tempo la sua conservazione urbanistica è capace di catapultare chiunque in una dimensione senza tempo.

Sebbene i documenti più antichi risalgano al basso Medioevo, è sicuramente comprovato che l’insediamento fosse già abitato in epoca romana dai ritrovamenti archeologici poco distanti dal centro abitato.

Rapale subì numerosi tentativi di incursione, ma grazie alle sue mura, seppe difendersi strenuamente e costituirono per secoli un importante baluardo per gli abitanti del luogo contro gli orrori della guerra.

 

Risalendo i colli d’Ambra, l’antica cinta muraria si presenta con tutto il suo fascino medievale regalando uno scorcio di innata bellezza: la via d’accesso al castello passa da una strada lastricata che offre a destra la foggia tipica del castello medievale con la sua torre campanaria e a sinistra un parapetto che si affaccia sulla Valdambra.

 

Tutto intorno boschi e campi coltivati, vigneti ed oliveti si succedono rendendo alla vista del visitatore una tranquillità che solo la natura sa dare.