lunedì, 06 luglio 2020 ore 08:49

Data: 29-05-2020 - 31-12-2020

EMERGENZA COVID-19: IMU - ABOLIZIONE PRIMA RATA 2020 PER IL SETTORE TURISTICO

A seguito DL 19/05/2020 n.34 (c.d. Decreto Rilancia Italia), in considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria COVID-19, per l’anno 2020 la prima rata della nuova IMU non è dovuta per il settore turistico.

 

Gli immobili interessati da questa misura, a condizione che i relativi proprietari siano anche i gestori delle attività ivi esercitate, sono identificati di seguito:

 

a) Stabilimenti balneari e termali;

b) Immobili rientranti nella categoria catastale D/2 (alberghi e pensioni) e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi.

 

Fatta salva questa fattispecie di attività economiche, l’IMU rimane confermata sia per le altre attività che per i soggetti privati. Vista la Legge di Bilancio 2020 (L. 160/2019) che ha abolito l’Imposta Comunale Unica (I.U.C.) con contestuale eliminazione della TASI, l’acconto della Nuova IMU per il 2020, da corrispondere il 16 giugno p.v., è pari alla metà del totale versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019.

 

Per informazioni: Ufficio Tributi 055/9912723 – 055/9912749


Stampa questo articolo